Archivio degli autori Samuel

DiSamuel

Lo sport dopo la chirurgia estetica

Una delle domande più frequenti che viene posta da chi si sottopone a un intervento di chirurgia plastica è la seguente: quando potrò ricominciare a svolgere attività fisica senza mettere a repentaglio la salute e la mia ritrovata forma fisica? La risposta non è univoca, ma dipende principalmente dal tipo di operazione e dalle condizioni del paziente, sia prima che dopo l’intervento.

I consigli del chirurgo

Dopo una rinoplastica, una liposuzione, l’inserimento di protesi ai glutei o una mastoplastica, i pazienti devono osservare un certo periodo di riposo, la cui durata normalmente va dalle 4 alle 6 settimane. In ogni caso, bisognerà seguire scrupolosamente i consigli del medico, senza prendere iniziative che potrebbero risultare pericolose.

Le attività sportive più indicate

Non si tratta di una vera e propria attività sportiva, ma camminare è molto utile e particolarmente indicato a seguito di una rinoplastica, per evitare che si formino coaguli nelle cavità nasali. Si può riprendere ad andare in piscina o persino a fare palestra anche dopo una liposcultura, un intervento di aggiunta di protesi glutei o di mastoplastica. L’importante è, come sempre, attenersi alle indicazioni del proprio specialista ed evitare sforzi eccessivi soprattutto nelle prime settimane.

Nel caso del seno, meglio garantire al petto una protezione adeguata utilizzando un reggiseno sportivo. Dopo una rinoplastica, sarà meglio evitare gli sport (come la pallavolo o il basket) dove è alto il rischio di urti sul viso. Ci sono alcune protesi, come ad esempio quelle per i glutei, che vengono realizzate in materiali resistenti per completare in modo adeguato la zona del sedere.

Mastoplastica e body building

Un discorso a parte meritano le donne che, attraverso allenamenti specifici di body building, si impegnano a scolpire il proprio corpo. Mentre pettorali, addominali, gambe e braccia possono essere sviluppati con esercizi e attrezzature varie, il seno spesso va incontro a una riduzione di volume in quanto diminuiscono i tessuti grassi.

In questo caso, per riequilibrare la figura, l’intervento di aumento del seno attraverso protesi in silicone è certamente il più indicato: la forma delle protesi potrà essere concordata con il chirurgo, per assicurare a ciascuna paziente un risultato armonioso e naturale.